Architettura per la montagna di domani

Una ricerca nata da una collaborazione fra l’Accademia della Montagna del Trentino ed il DICAM dell’Università degli Studi di Trento, come studio sulle possibili linee di evoluzione dei rifugi nel territorio della Provincia Autonoma di Trento, in risposta alle criticità del rapporto fra giovani e montagna messe in luce nel report di ricerca “Mountain Li-ke”1.
L’indagine, estesa a tutte le 146 strutture classificate come rifugio dalla legge provinciale del 15 marzo 1993, n. 8 e s. m. “Ordinamento dei rifugi alpini, bivacchi, sentieri e vie ferrate”, è orientata a valutare le potenzialità territoriali ancora inespresse delle singole strutture. Lo scopo della ricerca è quello di esplorare le valenze culturali, ambientali e relazionali capaci di arricchire la già consolidata concezione dei singoli rifugi da parte di alpinisti, escursionisti e sciatori.

Ricerca a cura di:
Riccardo Giacomelli
direzione scientifica di Claudio Lamanna

Link al documento di ricerca: Architettura per la montagna di domani

AllegatoDimensione
PDF icon 01 Montagna Domani Giacomelli.pdf23.93 MB