Archivio Progetti & News

08/03/2016
Giornata Mondiale della Consapevolezza dell 'Autismo

Il 2 Aprile Andalo ospiterà la giornata sulla neve a conclusione del corso di formazione per maestri di sci rivolto all'accompagnamento di utenti autistici. Tutti i bambini e le bambine, ragazzi e ragazze di AGSAT, sono invitati a una giornata sulla neve, in occasione della Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo. Sarà un’occasione per stare assieme all’aria aperta e per avere un primo approccio o un approfondimento dello sci di discesa o dello snowboard. Per motivi organizzativi, si richiede l’iscrizione alla giornata, scrivendo alla mail: progetti@agsat.org  o contattando il numero 392-0668054 entro lunedì 21 marzo.  segue..
____________________________________________________________________________________________

FIRMATO IL PROTOCOLLO OPEN EVENT PER IL FESTIVAL DEL GIOCO CHE SI SVOLGERA' A FOLGARIA .UN EVENTO CHE AVRA' LUOGO A FINE LUGLIO 2014 ACCESSIBILE AI BAMBINI DIVERSAMENTE ABILI.L'IMPEGNO DI TUTTI I SOGGETTI TERRITORIALI COINVOLTI E' DI OTTENERE POI IL MARCHIO OPEN AREA PER GLI ALTIPIANI . 

Per un ambito territoriale come gli Altipiani Cimbri il turismo rappresenta uno dei principali comparti economici su cui puntare, su cui investire e per i quali sviluppare nuovi progetti. Tanto meglio se poi questi progetti si integrano bene con altri e se possono produrre positive ricadute anche per i residenti. 
In questo solco si colloca la nuova iniziativa intrapresa dalla Magnifica Comunità degli Altipiani Cimbri assieme ad Accademia della Montagna del Trentino per sviluppare un progetto di Turismo Accessibile. Una scelta dettata dall'impegno verso i diritti civili, come il diritto alla vacanza delle persone disabili e dalla volontà di aumentare la competitività del territorio rivolgendosi ad un mercato che in Europa è stimato in circa 130 milioni di persone e che produce quasi 70 miliardi di euro di indotto all’anno. 
Il progetto “Altipiani Cimbri Accessibili”, che si colloca all’interno del macro-progetto di Accademia della Montagna del Trentino denominato “Montagna Accessibile”, mira a rendere questo territorio fruibile a tutti ed a realizzare gli interventi necessari per eliminare le barriere, innanzitutto architettoniche, che spesso impediscono di godere appieno delle risorse e delle opportunità presenti.
Un’iniziativa che vedrà coinvolti progressivamente tutti gli attori locali impegnati per raggiungere inizialmente l’obiettivo del marchio Open Event, marchio di accessibilità riferito agli eventi, e poi il marchio Open Area (riferito alle destinazioni). 
“Altipiani Cimbri Accessibili” è un progetto di ampio respiro che potrà produrre positive ricadute sia turistiche che sociali, a tutto vantaggio quindi anche dei residenti. 
Ieri la firma del protocollo mentre la  è già partita la fase di mappatura dei sentieri e dei percorsi pedonali per verificare il livello di accessibilità degli stessi e per individuare gli eventuali ostacoli, così da garantire poi la possibilità di fruire dei tracciati da parte di disabili in carrozzina ma anche di mamme con passeggini.

________________________________________________________________________________________________

Avviso per il 14-15 dicembre 2013

Clicca qui per il download della locandina in pdf.

________________________________________________________________________________________________

 

DIVENTA IL FARO PER I NAVIGANTI A DUE RUOTE

Un progetto di SportABILI Onlus  - cofinanziato dal Comune di Varena 

“Un faro è una struttura che ha lo scopo di segnalare ai naviganti l'esistenza di un ostacolo o di un rischio per mezzo di segnali luminosi”: questa è la definizione che il noto portale Wikipedia da del termine. Riprendendo questo concetto e legandolo al mondo della disabilità,il progetto presentato dall’associazione SportABILI vuole creare un contesto all’interno del quale trovare uno spazio di lavoro e di crescita per i giovani.

È risaputo che le persone disabili sono quelle che più hanno difficoltà di spostamenti e più trovano ostacoli sia strutturali che di relazione nella vita quotidiana. Alle volte subentra l’imbarazzo quando si ha a che fare con chi è diverso da noi; ma alle volte sono le persone disabili stesse che ci indicano con naturalezza come supportarli nella gestione e nel superamento di alcuni ostacoli.

Nella vita di tutti i giorni, si tratta di individuare quali sono le semplici mosse e accortezze che si possono adottare per venire loro incontro.L ’essere aperti ed accettare gli altri, non cercando di trovare in loro delle colpe che non gli appartengono, è il punto di partenza per crescere.

Questo progetto si pone quindi come macro obiettivo quello di formare giovani in grado di essere guide per altri giovani all’interno del contesto scolastico e/o lavorativo, o che volontariamente si mettano a disposizione di amici disabili per accompagnarli in uscite pomeridiane. Gli obiettivi più specifici riguardano la formazione di una coscienza civica nel campo della disabilità, l’apprendimento dei diversi tipi di disabilità, la conoscenza delle principali barriere architettoniche e dei parametri per definire l’accessibilità o meno di una struttura.

SBARRIERAMENTO sbarriera...MENTE!!!

Progetto a cura di Spazio giovani L’Idea e SportABILI in collaborazione con il Comune di Cavalese

OBIETTIVI: i valori educativi del progetto

  • Rendere i giovani protagonisti
  • Sensibilizzare i giovani; abbattere non solo le barriere architettoniche ma anche quelle culturali e sociali.
  • Lavoro educativo che punta a far riflettere noi giovani e la comunità.
  • Cercare di riconoscere le possibili barriere architettoniche presenti nei principali luoghi pubblici del comune.