Prosegue il coordinamento dell’Accademia sul progetto “Montagna accessibile”

Data: 
Lunedì, 20 Dicembre, 2010

Sabato 11 dicembre in occasione di un corso d’aggiornamento per volontari dell’associazione SportABILI a Predazzo, iniziato nella caserma della Scuola Alpina della Guardia di Finanza e proseguito sulle piste di Bellamonte, era presente in Valle di Fiemme Tiziana Nasi, responsabile delle paraolimpiadi svoltesi a Torino, presidente del CIP (Comitato Ialiano Paralimpico) piemontese ed ora presidente della neonata Federazione FISIP (Federazione Italiana Sport Invernali Paralimpici) che vede in un consiliere di SportABILI il vicepresidente ed in Melania Corradini atleta della stessa associazione la rappresentante  degli atleti.

Con lei si sono incontrati il presidente del Comitato Mondiali, il Direttore dell’APT di Fiemme, la direttrice dell’Accademia nonché Presidente SportABILI, il vicepresidente Fisip con il Vicepresidente  SportABILI .

Si è parlato di certificazione dei mondiali di sci nordico del 2013 secondo criteri di accessibilità per far partecipare quali spettatori accolti i disabili  ma è stata anche presentata la candidatura per organizzare i mondiali di sci nordico paralimpici nel 2015.

Nel frattempo l’attività per raggiungere la certificazione prosegue: è stato individuato l’ente certificatore e l’aspetto gratificante è che lo stesso sta costituendo una sede in Trentino presso l’Istituto Agrario di S.Michele che possiede delle quote dell’ente stesso. Si tratta di CSQA Certificazioni srl.

Dopo alcuni incontri di lavoro presso l’Accademia con il consulente ed i rappresntanti dell’ente certificatore per definire il percorso ora si parte con il processo di condivisione in valle ed il reperimento delle risorse.

Il nuovo presidente della Comunità della Valle di Fiemme ha dato la sua convinta disponibilità ad impegnare la sua giunta sul progetto anche mettendo a disposizione le risorse per l’esecutività dello stesso come condiviso precedentemente con i sindaci della valle.

Anche ENAT, (European Network Accessible Tourism) la Rete Europea del Turismo Accessibile con sede ad Atene, sostenuta dalla Commissione Europea è interessata a partecipare a questo processo del tutto nuovo nel mondo .